You are here: Home > alimentazione corretta > Enzimi digestivi, che cosa sono e dove trovarli

Enzimi digestivi, che cosa sono e dove trovarli

Gli enzimi sono sostanze di natura proteica che ogni organismo vivente, vegetale o animale, possiede.
Nel corpo umano, in parte sono sintetizzati dall’organismo, in parte sono introdotti attraverso il cibo ed hanno lo scopo di favorire le reazioni chimiche, necessarie per mantenere in efficienza il nostro corpo. Sono di due tipi:

  1. enzimi digestivi che permettono l’assimilazione del cibo (si distinguono in amilasi, proteasi e lipasi, a seconda che demoliscano amidi, proteine o lipidi)
  2. enzimi metabolici che lavorano a livello cellulare.

Per attivare gli enzimi digestivi servono tanti tipi di enzimi. Perciò, occorre creare un buon equilibrio tra quelli prodotti in modo spontaneo dal pancreas e quelli assunti attraverso il cibo.

La quantità e la qualità degli enzimi presenti nell’organismo non è costante. Condizioni climatiche sfavorevoli, inquinamento, stress, sforzi fisici, assunzione di farmaci, cotture prolungate dei cibi a temperature troppo elevate, eccessiva acidità nel sistema gastrointestinale, caffé, alcol e fumo sono tutti fattori che comportano un consumo troppo rapido di enzimi.

La digestione sarà molto più difficoltosa se avviene in carenza di enzimi perché costringe ad un superlavoro il pancreas in quanto deve produrre da solo tutti gli enzimi necessari. Sintomi di questo superlavoro pancreatico sono:

  • pancia gonfia
  • colite
  • stipsi
  • fame continua
  • digestione lenta
  • frequenti candidosi
  • allergie e intolleranze alimentari
  • aumento di peso
  • crampi notturni
  • ansia
  • irritabilità

Per incrementare le scorte di enzimi, è necessario mangiare ogni giorno una buona dose di alimenti naturali crudi come: ananas, papaia, kiwi, banane, fichi, fragole, mango, melone, pera, pompelmo rosa, broccoli, carote, cipolle, cetrioli, lattuga, pomodori, yogurt e kefir.

Gli enzimi però non riescono a funzionare da soli, ma hanno bisogno di esser attivati da altre sostanze: i coenzimi. Si tratta delle vitamine del gruppo B, delle vitamine A, C e K e di alcuni minerali come lo zinco, il magnesio, il rame e io calcio. Queste sostanze sono contenute in misura sufficiente negli stessi alimenti che contengono gli enzimi.

m4s0n501

 

I commenti sono chiusi.